VC Info

Il Te’ delle Mamme, le storie curano. Le storie curano chi le racconta e chi le ascolta.

Scrivo in prendermi attenzione di me, soprattutto della mamma giacche sono diventata. Chi vuole consumare un te per mezzo di me e la benvenuta, il gradito. Mi presento, sono la genitrice di verso.

Francesco Renga Leggi in questo momento. L’amore esiste.

23 dicembre. La madre di A cattura di compiere la parecchio odiata porzione burocratica del suo sforzo. Ci collaudo, il magro verso ha continue richieste: vuole giocare. La tv modo numeroso accade e sul naviglio videoclip Italia. Sta passando una bellissima poesia di Francesco Renga. In quel secondo arriva il magro A. Sembra impegnato unitamente una macchinina.

“. Hai coinvolgente dire perche l’amore Vive soltanto per un appartato da te Come giammai non l’hai incontrato inizialmente che Commettessi il intenso errore di presumere Che l’amore autentico non esiste E che incluso intorno a te non solo demoralizzato. “

“Hai provato riportare cosicche l’amore Vive isolato verso un emarginato da te che niente affatto non l’hai incontrato precedentemente perche Commettessi il basso abbaglio di supporre giacche l’amore vero non esiste E affinche incluso attorno per te non solo depresso. “

“esattamente affinche l’amore esiste. Bensi in questa melodia si racconta di una ragazza triste giacche non ci crede con l’aggiunta di all’amore. Ebbene un conveniente fedele gli dice affinche non e autentico, e lei torna felice.”

L’amore esiste, i bambini lo sanno. Verso volte i grandi nel caso che lo dimenticano. Durante fortuna ci siete voi affinche mediante perseveranza ce lo fate svelare qualsivoglia periodo.

Ps: bisognera compilare una letteratura verso Franceschino Renga. Non si rende opportunita di affare puo sciogliere una sua canto, durante una arte culinaria, una mattinata, laddove una madre lavora..

Buon Nativita

La casa sa di nascita. Il presepio e l’albero sono al loro ambiente, e ed la astro cometa sul ballatoio. Provate verso percorrere al di sotto la residenza della anziana G in quale momento fa scuro, lei e dunque orgogliosa della sua balcone illuminata verso anniversario. La dimora della ava G ha un’enorme camera, che non si usano con l’aggiunta di. Calda e cordiale. Al centro la tavolata imbandita durante le feste, e fino all’Epifania rimarra li, ricoperta per mezzo di https://www.datingmentor.org/it/siti-di-sesso/ la drappo di nativo e i centrotavola handmade. Per vederli dunque tutti contemporaneamente non si direbbe niente affatto cosicche ci sono stati anni di scompiglio e dispiacere. La madre di per si ricorda soltanto un qualunque notizia motivo evo abbondante piccola. Gli gente hanno accantonato, o abbandonato o preferibile al momento perdonato. E verso attuale a capotavola c’e il nonno Lo, unitamente accanto figli e figlie, generi e nipotini. La anziana ha avvenimento tutto. E lei la maggior avveduto del essenza affinche arriva dalla cucina e del essenza perche arriva dal sbraitare, dalle risate, dalle parole circa alla tavola. E una classe allegra questa, ora non sinistra in nessun caso l’ironia e la battuta di ispirazione. L’ironia numeroso li ha salvati. Ciononostante e anche una gente verso volte malinconica giacche ama guardare il anteriore, le origini e le radici. Il vecchio Lo in realta dice ” vecchia G modo e cambiata questa tavolato negli anni, sono cambiate le persone, quante cosicche non ce ne sono piuttosto “. E alla genitrice di verso vengono con attenzione fotografie di quegli anni, per mezzo di i suoi nonni e gli zii. E i bambini giacche erano lei e i suoi fratelli. Lo sa affinche suo babbo fa i conti mediante il eta che infine si staglia oltre a lungo conformemente di lui e piu aguzzo facciata. Attenzione. E una gente disorganizzato. Qua impera la ammonimento alta e quella dei bambini affinche fanno la domicilio al di sotto il tavolo, e la cabina per mezzo di i cuscini e appresso giocano per yoga unitamente lo fratello della madre Za. E una serie per mezzo di i suoi rituali, e il vecchio Lo si avvicina al piano e comincia la sua intramontabile “Foglie morte”. Indi per mezzo di tenacia che dura da quarant’anni analisi verso accorgersi un erede alla sua passione giammai vissuta “breve per non ti piacerebbe imparare? Non che la tua madre e i tuoi zii” Ma il ridotto A la difende “Noo, la mia genitrice e brava verso echeggiare!” Tutti ridono. Mah il fine.

Deixe uma resposta

O seu endereço de email não será publicado. Campos obrigatórios marcados com *